La rete

LA RETE

Le realtà che aderiscono alla Rete delle Lotte Ambientali Bolognesi sono:

Aria Pesa
La rete civica Aria pesa è composta da associazioni e comitati di cittadini bolognesi, uniti dalla vocazione alla difesa del territorio, dell’ambiente e della salute. Fondata nell’estate del 2017, la rete ha realizzato due campagne di rilevamento dal basso del biossido di azoto (NO2), un inquinante prodotto soprattutto dal traffico veicolare, creando mappe dettagliate della diffusione del NO2 in città. La rete ha fra i suoi obbiettivi quello di sensibilizzare i cittadini al tema della qualità dell’aria come bene comune e di accrescere il controllo civico sulla qualità dell’aria che respiriamo.

ariapesa.org
facebook.com/ariapesa


A.MO Bologna ONLUS
L’Associazione è emanazione e veste giuridica della maggior parte dei Comitati che si costituirono nel 2016 per agire contro il progetto di potenziamento Passante di Mezzo. L’Associazione ha come scopo principale quello di svolgere iniziative, interventi, campagne di promozione e informazione, manifestazioni pubbliche finalizzate a supportare l’attuazione di politiche di mobilità sostenibile condivise con la cittadinanza nel Comune e nella Città Metropolitana di Bologna e nella Regione Emilia-Romagna.

facebook.com/amobolognaonlus


Ex Caserma Mazzoni Bene Comune
Il Comitato Ex Caserma Mazzoni si batte contro il progetto speculativo di Cassa Depositi e Prestiti e Comune di Bologna sull’area dell’ex caserma Mazzoni di via delle Armi.

facebook.com/excasermamazzonibenecomune


CampiAperti – Associazione per la Sovranità Alimentare
CampiAperti è un’associazione di co-produttori che ha come obiettivo la Sovranità Alimentare, il contrasto all’ecocidio, la lotta ai cambiamenti climatici e l’autodeterminazione personale e sociale attraverso attività culturali e mercati contadini.

campiaperti.org


UTR Ecologia Politica Bologna
Il cambiamento climatico è il segnale lampante delle contraddizioni che compongono il sistema capitalistico, È il momento di combatterlo. Per questo abbiamo pensato ad un laboratorio di ecologia politica, inclusivo ed incisivo, per iniziative e riflessioni.


Làbas
Làbas è il collettivo politico che il 13/11/2012 ha occupato l’ex caserma Masini a Bologna. A seguito dello sgombero dell’8/08/2017 abbiamo ritrovato casa in Vicolo Bolognetti 2. Làbas è uno spazio autogestito che promuove mutualismo e lotte sociali.


Dynamo-Salvaiciclisti
Nasciamo insieme al movimento nazionale #salvaiciclisti nel 2012 e ci radichiamo a Bologna nell’intento comune di difendere i diritti di chi pedala e cammina. Nel 2015 fondiamo Dynamo Velostazione, un luogo dove realizzare la nostra idea di città costruendo un’intera comunità attiva. Vogliamo aprire le strade alle persone, restituendo lo spazio pubblico alle relazioni, all’incontro, alla bellezza di muoversi in città che respirano.

salvaiciclisti.bologna.it


Legambiente Bologna
Legambiente Bologna Legambiente è nata nel 1980 sull’onda del movimento ecologista e antinucleare che si sviluppò in tutto il mondo occidentale nella seconda metà degli anni ’70, ed è un’associazione apartitica, aperta ai cittadini di tutte le convinzioni politiche e religiose, organizzata in una sede nazionale, comitati regionali e circoli territoriali,  come il circolo di Bologna denominato Legambiente Bologna. L’idea di ecologismo dell’associazione si fonda sulla difesa dell’ambiente e sulla necessità  di costruire una società equa, solidale e sostenibile. Per questo Legambiente quotidianamente impegnati nella tutela della biodiversità e nella lotta ai cambiamenti climatici, all’inquinamento e alla cementificazione, credendo nella partecipazione delle persone e nel dialogo tra diversi soggetti istituzionali e non.
Le risorse economiche sono il risultato del contributo volontario di soci e sostenitori, e delle imprese e delle istituzioni che condividono gli obiettivi  dell’associazione e desiderano di supportarne i progetti.
Tratto distintivo di Legambiente è da sempre l’ambientalismo scientifico, la scelta, cioè, di fondare ogni iniziativa per la difesa dell’ambiente su una solida base di dati scientifici, cosa che ha permesso di accompagnare le diverse battaglie attuate con proposte di alternative concrete, realistiche e praticabili.

facebook.com/legambientebologna


logo XR bologna

Extinction Rebellion Bologna
Siamo XR Bologna, gruppo locale del movimento ecologista, non violento e di disobbedienza civile Extinction Rebellion, attivo in circa 74 Paesi nel mondo.
Il nostro movimento si basa su 10 principi e 3 obiettivi: dire la verità sull’emergenza climatica ed ecologica in corso; agire subito per arrivare allo 0 netto di CO2 entro il 2025; indire assemblee cittadine sul clima.
A Bologna siamo attivi dal maggio del 2019. Abbiamo portato avanti diverse azioni di sensibilizzazioni, un’occupazione collettiva del passante di mezzo e due scioperi della fame (2019 e 2020) che hanno portato 1) alla dichiarazione di emergenza climatica ed ecologica da parte del consiglio comunale di bologna e 2) alla riapertura del tavolo negoziale per inserire nello statuto di Bologna le Assemblee cittadine sul clima, quale strumento di partecipazione cittadina dal basso. Abbiamo fatto parte sin da subito alla rete uniti per l’ambiente (nata nell’ottobre del 2019) che è poi confluita nella rete delle lotte ambientali.

facebook.com/XRBologna
xrbologna.it


Vogliamo PANE, non OIL
Siamo un grumo di resistenza contadina. Un comitato cittadino bolognese che lotta contro la costruzione di sette nuovi grandi impianti di distribuzione di benzina su terreno agricolo e coltivato, come deliberato dal Piano Operativo Comunale (POC) Carburanti 2018.
Il comitato è nato nella primavera 2020 sotto la spinta emotiva provocata dal vedere i camion di cantiere calpestare il grano verde per picchettare l’area dei nuovi distributori: bisognava farlo sapere a tutti!

panenonoil.wordpress.com
facebook.com/panenonoil


Rete Sovranità Alimentare dell’Emilia-Romagna
La Rete per la Sovranità Alimentare dell’Emilia-Romagna vuole unire tutti i gruppi, le associazioni, i singoli che condividono la necessità di praticare un percorso concreto verso l’attuazione della Sovranità alimentare, cioè il diritto di ognun* ad avere accesso ad un cibo salutare e culturalmente appropriato, prodotto attraverso metodi ecologici e sostenibili sia da punto di vista ambientale che sociale, in netto contrasto con il sistema capitalista agro-industriale. La Rete vede nel documento “Progetto per la Sovranità Alimentare in Emilia-Romagna”, il suo cuore strategico-politico in forma di contenuti, suggerimenti e proposte. I suoi obiettivi principali sono il riconoscimento della propria proposta politica da parte delle istituzioni e la divulgazione dei contenuti dello progetto stesso, in modo che questi possano essere ampiamente diffusi, dibattuti e sostenuti.

grandeesodo.org


Rigenerazione NO Speculazione

Comitato di cittadini di Bologna nato nell’aprile 2017 a seguito di una partecipata assemblea pubblica per difendere il bosco urbano dei Prati di Caprara e il centro sportivo ex Cierrebi.
Il comitato attraverso mobilitazioni di protesta, azioni di sensibilizzazione e informazione dei cittadini e la realizzazione di studi sul valore ecologico del bosco, sta lottando per una revisione radicale delle previsioni urbanistiche sull’area dei Prati, attualmente affidata ad Invimit Sgr, una società controllata dal Ministero Economia e Finanze, per la sua valorizzazione sul mercato. In particolare, il comitato ha promosso un processo partecipativo autogestito con un gruppo di cittadini (ParteciPrati, 2017-2018), un’istruttoria pubblica in Consiglio Comunale per la revisione delle previsioni urbanistiche sull’area (2018) che ha portato a un odg della maggioranza che accoglieva in parte le richieste del comitato, e un Dossier tecnico scientifico sui valori ecologici, naturalistici e sociali del bosco urbano dei Prati, che è stato trasmesso a tutte le istituzioni interessate (2020).

rigenerazionenospeculazione.wordpress.com
facebook.com/Rigenerazionenospeculazione
parteciprati.it


Fridays For Future Bologna
Finché ci sarà mancanza d’azione da parte del governo rispetto al cambiamento climatico, noi scenderemo in piazza.

https://www.facebook.com/fridayforfuturebo


Camilla :: Emporio di Comunità
Camilla è un emporio cooperativo e autogestito attivo a Bologna in via Casciarolo 8d nel quartiere San Donato. Camilla è una comunità di ricerca di una nuova economia che intende riunire persone che condividono una scelta di consumo responsabile e partecipano alla sperimentazione di modelli economici basati sulla cooperazione, l’autogestione e la solidarietà.
L’obiettivo a cui tende è la ricerca di un equilibrio tra gli esseri umani e l’ambiente e con ciò difendere la biodiversità e la multiculturalità, nonché valorizzare l’economia di prossimità e riconoscere l’agricoltura biologica contadina come forma di produzione più moderna ed efficiente dell’agricoltura industriale, che invece è parte del meccanismo economico responsabile dell’avvelenamento del pianeta e dell’impoverimento della maggioranza dei suoi abitanti, garantendo ai soci l’approvvigionamento di alimenti e di altri beni di buona qualità, selezionati sulla base di criteri di sostenibilità ambientale e sociale, tenuto conto dell’integrale ciclo di vita dei beni.

facebook.com/cooperativacamilla
camilla.coop


logo comitato mostri urbani

Comitato Fermiamo I Mostri Urbani
Il Comitato “Fermiamo i Mostri Urbani – Via Calzolari e via Jacopo Di Paolo” si forma a novembre del 2020 per contrastare la costruzione, in Bolognina, di due edifici, nelle due vie, alti il doppio di quelli già esistenti.
In seguito è venuto naturale alzare lo sguardo e accorgerci che la situazione che si andava (e si va!) creando in Bolognina è comune a molte zone della prima periferia della città: la cessione ai privati, da parte dell’amministrazione, del reale governo dello sviluppo urbanistico e abitativo di Bologna.
Da allora, ci siamo impegnati a collaborare con tutte le realtà composte da persone che hanno a cuore il futuro del territorio bolognese e il suo uso sostenibile.

facebook.com/ComitatoCalzolariDiPaolo


logo bologna for climate justice

Bologna for Climate Justice
Crediamo che l’emergenza climatica sia la più grande sfida che la nostra città e il Pianeta abbiano davanti. Perciò, siamo intransigenti nel ritenere la giustizia climatica come il nodo intorno al quale valutare tutte le scelte politiche, infrastrutturali, economiche e sociali. Bologna for Climate Justice vuole promuovere dibattito, sostenere le realtà che si battono quotidianamente per difendere il proprio territorio e i beni comuni, costruire proposte per la conversione ecologica, la qualità dello spazio pubblico e la salute di chi lo abita, per costruire una comunità che non cerchi la sintesi tra interessi, ma che valorizzi l’interesse più importante di tutti: quello collettivo.

bolognaforclimatejustice.it